La Storia

In questa sezione cercheremo di ripercorrere la storia di tutte le edizioni del concorso canoro "Il Pavone d'Oro" e del suo fondatore "Don Italo". A seguire alcune delle rarissime foto riguardanti la prima edizione del concorso targato 1969.

Il “Pavone D’Oro” è una manifestazione canora nata da un’idea di Don Italo Cavagnini, sacerdote di Faenza, noto per la sua passione per la musica e per la sua dedizione al mondo giovanile.

Nel lontano 1969 Don Italo volle organizzare uno spettacolo musicale, da svolgersi nel periodo di carnevale, per i giovani del comune di Faenza. Nacque così la prima edizione del “Pavone d’Oro” che vedeva esibirsi sul palco cantanti in erba accompagnati nelle loro esibizioni da band i cui componenti dovevano risiedere nel comune di Faenza.
La manifestazione è stata organizzata per alcune edizioni poi ha subito uno stop per alcuni anni a causa di alcuni problemi di salute del suo promoter.
Nell’anno 1989, sempre su iniziativa di Don Italo, la manifestazione ha ripreso il normale svolgimento e sempre per sua volontà dopo qualche anno è stata anche inaugurata una sala prove musicale in un locale messo a disposizione dalla Curia di Faenza. La sala prove è stata intitolata a Don Carlo Baronio sacerdote che nel periodo post bellico fondò l’Associazione “Figli del Popolo” che raccoglieva gli orfani di guerra.
 
Nel frattempo si è istituita anche l'Associazione Pavone d'Oro con sede nella suddetta sala prove, associazione culturale no profit aperta a tutti coloro che volessero portare avanti i valori che il nostro fondatore Italo ci ha trasmesso.
In tutti questi anni molti si sono succeduti alla guida dell'organizzazione del concorso, mantenendo però il principio base di una manifestazione che potesse coinvolgere sopratutto i giovani del territorio, evitando di sfociare in forme di lucro non ricercate. Siamo così giunti nel 2010 alla XXX edizione, edizione che ha visto la nascita di una nuova collaborazione con la Parrocchia dei Padri Cappuccini di Faenza. 
Nel settembre 2011 Don Italo è venuto a mancare, una grossa perdita per tutta la comunità e per coloro che sono stati al suo fianco e che hanno, grazie al suo incoraggiamento, intrapreso una carriera musicale. Con lo spirito quindi, di ricordare ed omaggiare questo grande uomo, si cercherà di continuare a portare avanti i suoi insegnamenti, accogliendo nuove forze, idee e proposte per il miglioramento e la realizzazione della manifestazione stessa.

Lunedì 20 febbraio 2012, dinnanzi alle autorità civili della città di Faenza, al Vescovo Mons. Claudio Stagni, al sindaco della città di Bione (BS), al neo presidente dell'Ass. Pavone d'Oro Don Marco Ferrini e 
dinnanzi ad amici e familiari di Don Italo, si è svolta la commemorazione civile per il fondatore del concorso "Il Pavone d'Oro" all''interno della sala consigliare del Comune di Faenza. 
Questo è il documento letto in apertura dal Sindaco della città manfreda Giovanni Malpezzi.
Clicca sull'icona sottostante per poterlo leggere integralmente.

Commemorazione civile Don Italo Cavagnini - 20 feb 2012

News: